17/11/09

CRONISTORIA INFLUENZA UCRAINA - rapporti militari cinesi avvalorerebbero l'ipotesi delle irrorazioni - (continua)


Prima di dare una cronistoria completa dell'affare "influenza ucraina", sottoloneo che oggi il WHO (OMS) ha definitivamente concluso che in Ucraina non esiste una mutazione particolare del virus H1N1, che quindi non esiste nessuna prova che vi sia in atto una polmonite virale emorragica, derivante dalla combinazione del virus della "Suina" più due ceppi influenzali stagionali differenti, come invece sostenuto dalla maggioranza dei medici, dal ministro della sanità, dal Presidente Viktor Yushchenko e dall'esperto in malattie infettive il Dr. Donald Lau.

In Cina stanno susseguendosi notizie di rapporti militari su intercetti aerei di vettori provvisti di aerosol, e altre prove del fatto che sull'Ucraina è stato deliberatamente diffusa per via aerea una bioarma. Si sospetta si tratti del virus che sta piegando l'Ucraina

Quindi è altresì d'obbligo citare l'incredibile affare Baxter, la quale "per errore" qualche mese fà aveva spedito a laboratori di mezza Europa vaccini conteneti pericolosissimi virus di diverse influenze vivi ed attivi, invece del classico materiale inerte. Un errore così grave è tecnicamente impossibile da compiersi per sbaglio, per diversi motivi relativi agli standard di sicurezza per la manipolazione dei virus, quindi essendo questa casa farmaceutica chiamata in causa da più parti (comprese diverse autorità ucraine), è giusto tenere conto di questo incredibile precedente per potersi fare un idea realistica di cosa possa star succedendo in Ucraina

Tra il 29 e il 30 OTTOBRE: Diverse fonti, tra cui il sito australiano "zik.com.ua" e quello di Jane Burgermeister "theflu.com"parlano della diffusione in Ucraina di una epidemia di influenza di tipo sconosciuto, che avrebbe provocato un incremento di vittime e che avrebbe le caratteristiche della polmonite virale. Si parla di 40.000 contagi, 951 ricoverati in gravi condizioni, 30 decessi.
Il 30 si riporta che il ministro della sanità Vasyl Knyazevych, ha dichiarato che 2 laboratori hanno diagnosticato 11 positivi su 33 di "highly influenza A/H1N1." Come risultato ha dichiarato una quarantena nazionale anche se solo le regione ad ovest sarebbero state infette, e dal 19 ottobre erano stati registrati 30 decessi da infezione respiratoria acuta, sulle prime chiamata SARS, e l'influenza A avesse mietuto vittime solo su volatili e maiali.

30 OTTOBRE: Il presidente Viktor Yushchenko dichiara in quarantena 9 regioni, ordinando ospedali militari mobili in tutto il paese, e si aspetta che dichiari la legge marziale. Rapporti giunti dalle regioni occidentali parlano di esplosione severa di un influenza non identificata, i dottori sospettano trattarsi di una forma di polmonite virale.

31 OTTOBRE: I giornali di Kiev ricevono dozzine di telefonate a proposito di piccoli aeroplani ed elicotteri che volando a bassa quota spruzzerebbero nell'aria qualcosa. Su internet si moltiplicano le testimonianze provenienti da diverse regioni del paese. In alcune di esse persone che si considerano "importanti", dichiarano di essere state messe in guardia in maniera indiretta, ricevendo consiglio di non uscire all'aria aperta nella giornata del 31 ottobre. In tutta risposta le autorità distrettuali dichiarano di non aver concesso nessun permesso a qualsivoglia aereo di volare sopre la città, ma continuano arrivare segnalazioni di numerosi i testimoni oculari da Lviv, Ternopil, Kiev e da altre piccole città ucraine.

01 NOVEMBRE: esce un articolo di David Rothscum, infowars.com, intitolato: "La Baxter International ha realizzato un'arma biologica? dove citando un precedente articolo del Huffington Post, racconta la storia di Joseph Moshe esperto biologico niente meno che del Mossad (i servizi segreti israeliani), il quale un paio di mesi prima aveva rivelato ai media una presunta congiura da parte della Baxter, una potente casa farmaceutica con numerose sedi in Ucraina, la quale avrebbe avviato un criminale progetto pandemico di infezione virale tramite vaccini e aerosol contaminati, proprio nel'ex paese sovietico. Se li per lì nessuno aveva dato importanza alle parole di Moshe, seppur considerabile una fonte credibile, i successivi sviluppi della vicenda suonano ora come inquietanti passi di una ipotetica agenda malefica. Infatti l'agente del Mossad poco tempo dopo è stato arrestato in seguito ad un roccambolesco inseguimento, con insolito tempismo a Los Angeles, con l'incredibile accusa di voler attentare al Presidente degli Stati Uniti. I fatti non sono ancora stati chiariti, soprattutto l'accusa che si basa su una telefonata dello stesso Moshe ad Obama, e l'eventuale movente che avrebbe spinto un professionista del Mossad, anche solo a pensare di poter avvicinare abbastanza l'uomo più protetto e minacciato del mondo. Mistero.

03 NOVEMBRE: Il WTO fa sapere che in Ucraina è esplosa l'influenza, che dai campioni analizzati, è dichiarata essere nella maggior parte dei casi, causata dal virus H1N1. Il Dr. Donald Lau, esperto in malattie infettive, non è per niente d'accordo: "The statistical probability of this being the same H1N1 virus (is) infinitesimally small". Infatti è convinto che sia in atto un'epidemia sconosciuta. Addirittura il Dr. Leonard G. Horowitz autorità della Salute Pubblica, pensa ci siano connessioni tra i governi e i cartelli farmaceutici, per utilizzare i vaccini come veicoli per infettare la popolazione, dicendo: "These vaccinations contain highly unstable viruses that easily mutate, because they are 'live active' laboratory mutants that are being administered....People shed these 'live' viruses up to three weeks following vaccination. That means if you haven't been vaccinated, and you get near someone who has and then sneezes, you can get their H1N1 laboratory infection.". Quindi secondo lui ichi ha contratto l' H1N1 e chi ha ricevuto questo tipo di vaccino potrebbe infettare molte persone per alcuni giorni dopo la somministrazione, rendendo possibile il ricombinarsi del virus facendolo incontrare in soggetti portatori del virus influenzale stagionale, rendendolo mortalmente potente.

04 NOVEMBRE: Yushchenko dichiara che nel paese è in atto un'emergenza epidemica causata da diverse infezioni di origine virale, compresa quella dovuta al virus A/H1N1, che si stanno diffondendo rapidamente tra la popolazione. La gente sta morendo, l'epidemia sta uccidendo anche i dottori che la curano. Secondo i virologi sarebbero 3 i patogeni presenti in Ucraina: uno è il virus H1N1, gli altri due sono differenti virus influenzali stagionali, i quali se ricombinatisi insieme darebbero vita ad un nuovo, ben più aggressivo virus letale. Per quanto generalmente il metodo migliore per evitare il contagio è il vaccino, in questo caso secondo il Dr. Viera Scheibner, uno dei maggiori (se non il maggiore) esperti mondiali di vaccini, sarebbe sconsigliabile visto che spesso propagano la malattia per la quale dovrebbero proteggere. Ai primi di ottobre si sapeva già che nelle regioni occidentali del paese era già esploso il contagio. Secondo la costituzione, dopo la modifica del 2004, il Governo è il solo responsabile per la politica di condotta sanitaria, la quale è decisa dal National Security e dal Defense Council (che prevede una sorta di legge marziale in occasioni come queste). In oltre praticamente il presidente ha vietato qualsiasi manifastazione di protesta, ha deciso per l'arresto di tutti i pubblici ufficiali che si sono opposti alla vaccinazione di massa e alla quarantena, e di chiunque altro si opponga, e ha bandito tutte i medicinali antivirali ad eccezione del vaccino per l'influenza suina.

06 NOVEMBRE: Il vice ministro della Salute Zinovy Mytnyk annuncia che "633.877 persone sono affette da influenza e da infezione respiratoria acuta. I decessi sono 95".

07 NOVEMBRE: Il sito d'informazione "healthfreedomalliance.org" sostiene che ci sarebbero 871.037 casi di Influenza/ARI (acute respiratory infection), e 135 decessi, chiedendosi se davvero la Baxter ha liberato sul paese una sorta di arma biologica, "come le preove sembrano suggerire". Cita l'affare Baxter, che come riportato da il 24 febbraio da "bloomberg.com" avrebbe spedito per errore a diversi laboratori europei, virus vivi di aviaria, e la relativa istruttoria austriaca costruita sull'accusa fatta alla casa farmaceutica, di tentata strage tramite bioarmi di distruzione di massa. Effettivamente è stato stimato che se il virus dell'aviaria H5N1 venisse ricombinato con l'influenzale stagionale, la mortalità raggiungerebbe oltre il 60%, che se diventasse pandemica significherebbe miliardi di morti.

continua..

4 commenti:

Kaeel ha detto...

Anche dopo averci pensato un po', non mi è chiara una cosa...
Perché la Baxter avrebbe dovuto ordire una congiura, diffondendo virus?

W.B. ha detto...

beh i motivi sarebbero tanti, uno più assurdo e terribile dell'altro. ma pergiunta non è chiaro se nell'eventualità che le irrorazioni siano davvero avvenute, abbiano avuto come oggetto un agente infettante o al contrario siano stata una forma di vaccinazione forzata di massa, vista la ritrosia al vaccino generale. Io personalmente non sono un cospiratore per forza, mi limito a riportare notizie presenti su siti d'informazione internazionali, che spesso hanno come fonte le testate giornalistiche locali, la cui serietà è certa, ma le ipotesi sono sempre ipotesi. lungi da me pretendere di sapere la verità.
comunque se guardi siti più estremisti del mio troverai ciò che cerchi.

ZonWu ha detto...

Troppe anomalie intorno a questa influenza. Ci sono un po' troppe questioni strane, oltre al fatto che il caso Ucraina e' davvero singolare per diversi aspetti.

http://www.ditadifulmine.com/2009/11/influenza-le-anomalie-sulla-pandemia.html

W.B. ha detto...

ho letto il tuo articolo: ben fatto.
c'è davvero qualcosa che non va. se guardi il mio nuovo post ( e non solo)il WHO ha ammesso che il virus è mutato in Ucraina, proprio lì dove c'è la baxter. io non so cosa stanno facendo ma qualcosa di davvero strano sta succedendo, e c'è da sperare che non sia niente di irreversibile, che sia tutta paranoia da virus..